Home / Senza categoria / Eletto il nuovo direttivo del CdA

Eletto il nuovo direttivo del CdA

Eletto il Nuovo Direttivo del Consiglio di Amministrazione

Savigni Nicolò alla presidenza, affiancato dalle due Vice Presidenti Francesca Grascelli e Margherita Vanni.
Grande consapevolezza del difficile momento del mondo suinicolo, ma grande determinazione e fermezza nell’affrontare il futuro e cogliere le opportunità

Il presidente Nicolò Savigni, diplomato in chimica industriale e legale rappresentante della “Savigni S.S.” situata a Sambuca Pistoiese, “una macelleria agricola, come si legge nel suo sito: benessere animale una realtà da toccare e vivere”. Allevatore, sezionatore e trasformatore a dimostrazione della sua profonda passione e legame con la Cinta Senese. Consorziato dal 2004 subito dopo la nascita del Consorzio, pertanto interprete di tutto il percorso iniziato nel 2001 quando un gruppo di allevatori ha deciso di prendere le redini di questa razza a rischio estinzione e portarla tra le DOP europee, con l’ottenimento della Denominazione d’Origine Protetta nel 2012 . E’ sato eletto per la prima volta nel 2016 anno in cui è entrato a far parte del Consiglio di Amministrazione e da allora è sempre stato attivo Consigliere e protagonista delle vita Consortile.
Le due vicepresidenti appartengono entrambe alla categorie degli allevatori e hanno ricevuto la fiducia dell’Assemblea dei soci nel maggio 2022, data da cui sono entrate a far parte operosamente nel Consiglio di Amministrazione: Francesca Grascelli, eletta nel Consiglio di Amministrazione nel maggio 2022 in rappresentanza della Società Esecutori Pie Disposizioni ONLUS e responsabile dell’azienda Boschetto di Montiano Magliano in Toscana azienda Agrituristica con produzione di Vino e allevamento di Cinta Senese Dop situato a Montiano nel comune di Magliano. Perito agrario e da anni riconosciuto sommelier. “Ringrazio la Società di Esecutori di Pie Disposizioni proprietaria di due allevamenti – il primo commento di Francesca – per l’opportunità che ogni giorno mi da di gestire gli animali e stare a contatto con loro. Sicuramente molte le difficoltà, ma immensa la soddisfazione nel trovare una soluzione, grazie alla passione e al profondo orgoglio. Stare a contatto con gli animali allevati secondo la tradizione e adesso i parametri del disciplinare, diffonde benessere e serenità”; Margherita Vanni, laureata in Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali nel 2015 anno in cui ottiene anche l’abilitazione alla professione di Dottore Agronomo e dottore Forestale. E’ titolare dell’azienda Fattoria di Margherita un’azienda agricola zootecnica della provincia di Pisa. In fattoria si allevano principalmente galline ovaiole di razza livornese e suini di razza Cinta Senese. “L’amore per la Cinta – dichiara- nasce grazie al tirocinio universitario svolto in un’azienda della provincia di Pisa. L’inizio dell’esperienza di allevamento – prosegue – non è stata sempre facile. Come allevatore sono tante le problematiche che si incontrano: problematiche genetiche, sanitarie, igieniche, alimentari, ambientali. Credo fortemente che sia fondamentale creare una rete tra allevatori: un sostegno tecnico e magari veterinario qualificato e specifico per questa razza è la base per salvare la Cinta Senese. Per tutelare la Cinta Senese è essenziale tutelare gli allevatori!”
Il Direttivo potrà contare sugli altri consiglieri: Daniele Baruffaldi: in rappresentanza dell’azienda agricola Vigni Mario situata a Vescona, nel comune di Asciano e già proprietario dell’azienda agricola Daniele Baruffaldi situata alle Ville di Corsano, nel comune di Monteroni d’Arbia. Entrato per la prima volta a far parte del Consiglio di Amministrazione nel 2007 e già Presidente dal 2017. Allevatore fino al 2019 ed estimatore della Cinta Senese per oltre vent’anni. Sicuramente uno tra i protagonisti del percorso iniziato nel 2001. Cristina Bezzini titolare dell’Azienda Agricola Simignano di Bezzini Cristina situata a Simignano, nel comune di Sovicille, entrata a far parte del Cda nel maggio 2022 e ben interprete dello spirito proprio dell’allevamento di Cinta Senese DOP. La sua attività è infatti il risultato del lavoro di quattro generazioni, proprio nella Montagnola Senese, territorio di conservazione dei pochi esemplari di suini di razza di Cinta Senese rimasti e che hanno permesso della rivalutazione di questa razza autoctona. Infatti Angelo Bezzini nel 1890 arrivando come mezzadro al podere “Casal Gianni” ebbe come mansione principale proprio quella di badare all’allevamento dei suini di Cinta Senese, attività che svolgeva con tale passione al punto che il gioco preferito del figlio Giuseppe, nonno di Cristina, era quello di prendere dei sassi di varie dimensioni per creare le sue famiglie di maiali: con quelli più grandi faceva la scrofa e il verro, con i più piccoli i maialini. Walter Giorgi, Walter Giorgi, in rappresentanza della “Salumeria di Monte San Savino” nata come piccola bottega di paese, oggi specializzata nella lavorazione delle carni stagionate e cotte in forno a legna. Laureato in Agraria, abilitato alla professione, nonché sommelier, è stato Direttore del Consorzio del Prosciutto Toscano Dop e profondo conoscitore della realtà dei prodotti ad Indicazione Geografica della nostra Regione. E’ consigliere della Consorzio della Cinta Senese DOP dal 2016, anno della sua prima elezione a dal quale ha ricevuto sempre conferma dalle aziende consorziate. Filippo Renieri, laureato in scienze economiche e bancarie è stato eletto dall’assemblea dei soci del Consorzio nel 2013, anno di inizio del percorso per l’ottenimento dell’incarico Erga Omnes, con il quale il Ministero nel 2015 ha riconosciuto al Consorzio la gestione della salvaguardia e della promozione della DOP. E’ proprietario della società di porzionamento e trasformazione “D.I.G.A.R. SRL”: “il nuovo capitolo della tradizione della famiglia Renieri: arte, segreti e tecniche di lavorazione”. FARE QUALITÀ oggi: noi abbiamo scelto di essere “Artigianali”, abbiamo scelto di sostituire il concetto di “soltanto buono” con quello di “assolutamente speciale”, abbiamo scelto di mettere il prodotto al primo posto. Fabio Vegni, eletto consigliere nel maggio del 2022, e titolare dell’Az. Agr. Vegni Fabio e Ciacci Andreina in Loc. Cantiere, a Civitella Paganico, la sua principale attività si concentra nella riproduzione dei piccoli esemplari di Cinta Senese. Si è da subito impegnato nell’emergenza che sta interessando la siunicultura: a Peste Suina Africana, che per la nostra razza potrebbe significare l’estinzione. Titolare altresì dell’azienda di panificazione Frutti del Grano. Veltroni Giorgio, laureato in Veterinaria ed esercitante la professione. Proprietario dell’omonima azienda agricola, situata a Monte San Savino. Grazie alla sua professionalità acquisita negli anni è stato dal momento della sua elezione, avvenuta nel 2019 un punto di riferimento per tutti gli allevatori.
Invariati i membri del Collegio Sindacale: Marco Turillazzi, Giuseppe Tammaro e lo “storico” Presidente Giovanni Pacini. Organo di controllo, il cui silenzioso lavoro è a garanzia del corretto e regolare funzionamento delle attività consortili.
“Considero un grandissimo privilegio essere stato eletto dal Consiglio di Amministrazione ad ampia maggioranza Presidente di questo pregiatissimo Consorzio di Tutela – ha commentato Savigni – il mondo suinicolo sta attraversando sicuramente uno dei momenti più duri e difficoltosi di questo secolo, ne sono e ne siamo consapevoli tutti, come sempre accade però, nei momenti di grande difficoltà si presentano anche grandi opportunità da cogliere al volo per cercare di invertire la tendenza”
Con l’auspicio di una maggiore e totale partecipazione di tutti gli associati, per illustrare loro alcune idee che il Consorzio vorrebbe intraprendere al fine di condividere un percorso di rilancio della Cinta Senese ha avuto luogo un incontro che si è svolto ieri nel pomeriggio presso il Circolo di Sovicille.
Il Comitato Direttivo e gli altri Amministratori hanno colto l’occasione per aprire un importante dibattito e raccogliere da tutti le necessità a cui far fronte nel nuovo anno, fissare le priorità e far in modo che la filiera Cinta Senese DOP si rafforzi, rafforzando la propria immagine a testimonianza delle uniche e impareggiabili qualità dei prodotti ottenuti seguendo il disciplinare di produzione.
E’ stata quindi un’occasione per il Consiglio di fare direttamente e di persona alle aziende Consorziate i migliori auguri di buone Festività, auguri che il Consorzio estende a tutte le Istituzioni, al Ministero della Sovranità Alimentare, alla Regione Toscana, ai Dipartimenti veterinaria delle Asl Toscane, all’Istituto Zooprofilattico Sperimentale Lazio Toscana, ad IFCQ Certificazioni, all’Associazione Allevatori, e a tutti i professionisti, collaboratori e coloro che sono legati al fondamentale lavoro a tutela e promozione di un prodotto a Denominazione d’Origine Protetta senza eguali.

Top
error: Il contenuto di questo sito è protetto